Home Biologia forense

Laboratorio di Biologia e genetica forense

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail
Il Centro Regionale Antidoping (CAD) “Alessandro Bertinaria” di Orbassano, tramite il proprio Laboratorio Regionale di Tossicologia, è convenzionato, dall’anno 2010, con la Procura della Repubblica di Torino.

L’art. 2 della Convenzione prevede come oggetto: “l’analisi quali-quantitativa di campioni di sostanze stupefacenti in sequestro, l’analisi tossicologica sui reperti autoptici e l’analisi del DNA ai fini identificativi su materiale biologico, su richiesta della Procura di Torino”.

Nel mese di gennaio 2015 è stato comunicato l’avvio delle attività del nuovo Laboratorio di Biologia e Genetica Forense, primo laboratorio italiano accreditato a norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 per l’analisi e l’interpretazione di campioni complessi come le miscele genetiche a bassa concentrazione di DNA estrapolati da tracce o campioni biologici.
Tale accreditamento rappresenta il requisito necessario per la estrapolazione dei profili genetici che possono essere utilizzati per la Banca Dati Nazionale del DNA secondo quanto disposto dalla Legge 30 giugno 2009, n.85, Art.10, Art.11, Art.17.

In accordo con il DM 30 maggio 2002, Art. 25, il Laboratorio di Biologia e Genetica Forense del CAD offre a tariffe convenzionate e concorrenziali i seguenti servizi:

•    Estrapolazione del profilo genetico da sangue, saliva, sudore, liquido seminale, fluido vaginale, capelli, peli, ossa, denti, tessuti, tracce da contatto, prelievi bioptici, vetrini e preparati istologici;
•    Diagnosi di parentela (paternità, maternità, familiarità per linea maschile, analisi di parentela complessa);
•    Analisi delle tracce prelevate sulla scena del crimine su materiale genetico a bassa concentrazione (LT DNA), degradato, misto;
•    Indagini su matrici biologiche di vittima e aggressore nei reati di violenza sessuale;
•    Identificazione genetica nei disastri di massa derivanti da eventi naturali, incidenti o attentati terroristici;
•    Identificazione di persone scomparse (missing persons) a seguito di allontanamento volontario o sequestro;
•    Identificazione personale ed etnica da profilo genetico ignoto;
•    Interpretazione profili complessi [misti, a bassa concentrazione di DNA (LT DNA)] mediante analisi biostatistica multi software in modalità, binaria, semi continua e continua utilizzando la tecnica del “consenso statistico”;
•    Valutazione di consanguineità nei casi di parentela complessa richiesti dalla A.G. quali le identificazioni personali indirette nonché i ricongiungimenti familiari tutelati dalla legge;
•    Tipizzazione genetica delle categorie di soggetti previsti dalla Legge 30 maggio 2009 n.85 Art. 9 (Istituzione Banca Dati nazionale del DNA);
•    Ricostruzione delle relazioni parentali negli alberi genealogici di personaggi di interesse storico;
•    Attività di “intelligence” a supporto degli organi inquirenti.
Il Laboratorio di Biologia e Genetica Forense del CAD ha ottenuto l’accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005, avendo superato con esito positivo le verifiche ispettive da parte dell’Ente unico italiano “ACCREDIA” per il metodo di prova, validato per uso forense, dal titolo “Identificazione individuale umana, test di paternità e parentela, mediante analisi dei polimorfismi genetici del DNA reperto biologico o campione biologico (65-500 pb)”.

L’analisi informatica dei dati è affidata a software certificati e validati per uso forense mentre l’estrapolazione biostatistica, la diagnosi di parentela e quella relativa ai profili misti viene effettuata con i più evoluti programmi del settore, quali DNAVIEWTM Mixture Solution, utilizzato nelle identificazioni delle vittime dell’attentato alle Torri Gemelle e nell’analisi di miscele genetiche complesse, ArmedXpert® sviluppato per le forze armate degli Stati Uniti D’America (U.S. Army Crime Lab) per l’identificazione dei militari uccisi nei teatri di guerra, Euroformix, LRmix Studio per lo studio delle miscele e Familias per le analisi di parentela [programmi raccomandati dall’ISFG (International Society for Forensic Genetics)] ed infine Lab Retriver, programma freeware per l’analisi di miscele genetiche.
Unico laboratorio al mondo, Il Laboratorio di Biologia e Genetica Forense del CAD, utilizza in maniera combinata i software descritti avendo validato ed accreditato ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 l’interpretazione biostatistica multi-software garantendo altissimi standard di qualità e correttezza del risultato anche in situazioni limite.